Alcune informazioni tratte da documenti interni della Polizia di Stato italiana

Note:

  • Questo articolo è stato scritto a partire dalla lettura di migliaia di documenti interni della Polizia di Stato, che rimontano al 2012. Questi documenti interni sono stati oggetto di una fuga di notizie, diversi anni fa, e da allora sono liberamente disponibili in rete. Possono essere scaricati per esempio dal sito “euleaks.is” (non sappiamo chi c’è dietro questo sito, prendete le precauzioni necessarie per accedervi).
  • Molto probabilmente, questi documenti sono stati pubblicati da un individuo vicino ai servizi segreti russi, conosciuto per aver già pubblicato dei documenti falsificati. Potrete trovare maggiori informazioni su questo individuo a questo link (in inglese): https://emma.best/2019/03/20/the-russian-contractor-who-infiltrated-anonymous. Ciononostante, pensimo che i documenti su cui si basa questo articolo siano autentici.

Un dispositivo di ascolto era nascosto all’interno del Centro Studi Libertari di Montesanto, a Napoli, nel 2012

Un documento mostra che un dispositivo di intercettazione ambientale installato nei locali era utilizzato dagli sbirri almeno da febbraio a giugno 2012. Questo documento si trova nell’archivio dei documenti, all’indirizzo “pack001/interesting/richiesta documentazione ai P.M. di napoli del 5.10.2012.doc”. Può anche essere consultato qui: https://cloud.disroot.org/s/sg5m2Fo6HYnnGsP/download.

Continue reading

Posted in Documentation | Commenti disabilitati su Alcune informazioni tratte da documenti interni della Polizia di Stato italiana

Comunicato sul ritrovamento di alcune microspie a follonica

(articolo originale : https://roundrobin.info/2020/02/comunicato-sul-ritrovamento-di-alcune-microspie-a-follonica)

ANCHE I MURI HANNO LE ORECCHIE
Da circa due anni alcuni ben noti spioni ascoltano senza alcuno scrupolo la nostra quotidianità e intimità. Abbiamo trovato quattro microspie a casa nostra a Follonica, una in ogni stanza. Ogni microspia aveva una scheda SIM e una scheda di memoria. Le microspie erano collegate direttamente all’impianto elettrico di casa per mezzo di un trasformatore ed una batteria.
Siamo venuti a sapere che era stata depositata anche la richiesta di installare una videocamera nella nostra casa ma a causa della difficoltà di occultarla non sono riusciti a metterla.
Lo Stato cerca di trasmetterci l’idea di essere sempre sotto controllo e sorvegliati, pretendendo di capire come viviamo, cosa pensiamo e cosa desideriamo attraverso il buco di una serratura.
Tuttavia non potranno mai cogliere la complessità delle nostre esistenze e forse riuscirebbero a percepire solo le cose che già si aspettano o che vogliono sentire, trascrivendo solamente le loro misere interpretazioni.
Ciò che proviamo non potrà mai essere reso attraverso delle fredde trascrizioni nei verbali di polizia.
Le nostre passioni resteranno sempre incomprensibili alle loro orecchie.

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su Comunicato sul ritrovamento di alcune microspie a follonica

Pisa – Ci risiamo

(articolo originale : https://roundrobin.info/2020/02/pisa)

In data 31 Gennaio sono state rinvenute microspie* nella sede del Garage Anarchico di Pisa e nell’abitazione di un compagno a Follonica. I marchingegni erano collegati all’impianto elettrico degli stabili e sono serviti per ascoltare le conversazioni per un periodo di svariati mesi. C’è da dire che gli spioni sono entrati negli ambienti sfruttando una tecnologia che fa una sorta di ecografia all’interno delle serrature.

Le indagini sono partite in seguito ad un attentato incendiario contro un laboratorio di vivisezione nella città di Pisa, attentato che non è mai stato reso noto alla stampa.

* La ditta che ha fornito la strumentazione è la LUTECH S.p.a. di Roncello (MB)

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su Pisa – Ci risiamo

G.P.S.(m) – ritrovati GPS e microfoni (Italia)

(articolo originale : https://roundrobin.info/2019/08/g-p-s-m-ritrovati-gps-e-microfoni/)

Ciao sono il Giampi, quando bevo disel scarrozzo in giro per l’europa il mio socio e la sua bestia pelosa e bionda. Un pó di giorni f’á ci siamo alleggeriti di due cosi che ci avevano attaccato addosso. Un G.P.S. con scheda italiana (con una batteria composta di cinque pile colore bianco verdi da 3.6 volt a litio messe in serie) attaccato con calamita sul paraurti posteriore lato destro. Un altro G.P.S. con microfono ( con quattro pile uguali alle altre) messo dalle entrate dell’aria che si trovano tra il cofano e il lunotto.

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su G.P.S.(m) – ritrovati GPS e microfoni (Italia)

Spioni! (Cuneo)

(articolo originale : https://www.autistici.org/macerie/?p=33627)

Le voci che dal presidio, tenutosi sotto le mura del carcere di Cuneo, sabato 8 giugno, nell’ambito della campagna contro il 41bis, hanno dato animo ai detenuti non sono state ascoltate solo dalle orecchie attente dei reclusi ma anche da quelle mai distratte dello Stato.

Spostando delle lose da un muretto che costeggia il sentierino, nel punto più vicino alle sezioni in 41bis, in cui abitualmente i presidianti sistemano l’impianto, un compagno attento ha notato uno strano pacchetto avvolto in un sacco di plastica nero. Al suo interno è stato trovato un dispositivo di registrazione per immagini e suoni (formato da un monitor e uno slot per schede SD), una powerbank, un microfono e una telecamera nascosta dietro a una pietra a cui era stato praticato un foro.

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su Spioni! (Cuneo)

Dipartimento della Sarthe : tre telecamere di sorveglianza ritrovate in occasione di una iniziativa benefit

(articolo originale : https://attaque.noblogs.org/post/2019/04/15/dipartimento-della-sarthe-tre-telecamere-di-sorveglianza-ritrovate-in-occasione-di-una-iniziativa-benefit/)

Aneddoto

Settembre 2018, in un piccolo villagio di 300 abitanti, nel dipartimento della Sarthe [nel centro-ovest della Francia; NdAtt.].

Per rispondere all’invito al sostegno finanziario e materiale alla resistenza contro la discarica nucleare di Bure, decidiamo di organizzare una giornata benefit nel luogo in cui viviamo. In ci sono una programma conferenza gesticolata, dei momenti di scambio sulla situazione della lotta, cena e concerto.

Il giorno X, le prime persone arrivano all’inizio del pomeriggio, in macchina, in bici o a piedi dal villaggio. (È importante sapere che il posto si trova in fondo ad un sentiero di 250 metri, che ha un campo da una lato, e dall’altra una siepe d’alberi).

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su Dipartimento della Sarthe : tre telecamere di sorveglianza ritrovate in occasione di una iniziativa benefit

Le orecchie della Pedrotta

(articolo originale : https://www.autistici.org/macerie/?p=33477)

A furia di sentirci fischiare le orecchie finalmente è stato trovato e rimosso il problema. Le orecchie oblunghe della polizia e della PM Pedrotta sono quelle che hanno ascoltato di nascosto le voci della vita quotidiana e le parole scambiate nella cucina dell’alloggio al quinto piano della casa occupata al 45 di corso Giulio Cesare, per due anni e mezzo. Queste sono le microspie che hanno raccolto registrazioni poi trascritte nelle carte dell’ultima inchiesta a mò di prova che le persone inquisite si conoscevano tra loro, parlavano assiduamente assieme, si preoccupavano della creazione di una banca dati del Dna e dell’impossibilità di resistere al prelievo, discutevano della redazione di un testo da pubblicare o chiacchieravano degli emeriti cazziloro.

A furia di ascoltare e ficcare il naso nelle vite degli altri ci si augura, almeno, che alla signora Pedrotta sia andato qualcosa di traverso o che si sia inciampata in qualche gradino.

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su Le orecchie della Pedrotta

Trento – sei microspie e una telecamera

(articolo originale : https://roundrobin.info/2019/03/trento-sei-microspie-e-una-telecamera-immagini-pesanti/)

In seguito all’ “Operazione Renata” che ha portato all’arresto di 7 tra compagni e compagne e a una cinquantina di perquisizioni per la maggior parte a Trento e Rovereto, ma anche a Roma, Napoli e Cagliari, si è deciso di dare una controllata alla nostra abitazione, in cerca di orecchie nemiche.

Cercando all’interno delle scatole di prese e interruttori, sono stati trovati ben 6 apparecchi di rilevamento acustico, microspie con microfoni, batterie, sim e memory card (la sim e la memory card erano presenti in tutte tranne una).

Due di queste erano posizionate in due punti differenti del salone, lo spazio comune della casa. Un’altra era posizionata nel corridoio che dall’ingresso conduce alle camere e al resto dell’abitazione, mentre le ultime tre le abbiamo rinvenute nelle camere personali, una per ogni stanza.

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su Trento – sei microspie e una telecamera

Cremona : ritrovamento di microspie ambientali messe dai soliti spioni

(articolo originale : https://csakavarna.org/?p=4232)

A un anno di distanza dall’ultimo ritrovamento di un gps nella macchina di una compagna e di un compagno di Cremona (qui trovate il link: https://csakavarna.org/?p=3497), ecco che abbiamo fatto un’altra scoperta. All’interno della stessa macchina, nel lato passeggero, è stata ritrovata una microspia collegata ad una scheda della Vodafone (protetta da un codice pin) con tanto di microfono situato all’altezza del tettuccio della macchina. Il lavoro certosino ha riguardato l’interno dell’auto, di cui i collegamenti sono stati nascosti all’interno della guaina isolante. Il tutto è stato collegato al sistema elettrico della macchina e la microspia, in questo caso, entra in funzione quando la macchina si accende. Riguardo a questo aggeggio del controllo non ci è dato sapere quando è stato messo. Sarà che per gli spioni farsi beccare lo scorso anno con le mani nella marmellata non è stato facile. Peccato che quelle mani non sono sporche di dolci sapori, ma di sangue. Quel sangue che risponde a guerre, controllo, repressione e gabbie. Solo disprezzo per chi spia la vita delle persone. La passione della libertà è più forte di ogni autorità.

Qui sotto trovate le foto:

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su Cremona : ritrovamento di microspie ambientali messe dai soliti spioni

Grenoble (Francia) : Foto della microspia trovata in uno squat

Nell’agosto 2018, dopo una perquisizione, ufficialmente motivata dalla ricerca di “stupefacenti”, le persone che abitano nello squat Awanhee a Grenoble hanno trovato una microspia nella sala comune.

Alcuni giorni dopo la perquisizione, infatti, si scopre che all’interno di una ciabatta multipresa che si trova nel bel mezzo della stanza, e su cui gli sbirri hanno pure attaccato con lo scotch un volantino del luogo, c’è una microspia. Questa è composta da un circuito stampato, da una batteria e (a quanto si vede sulle foto) da almeno un microfono.

A quanto pare, la perquisizione era una semplice scusa per piazzare la microspia.

Ci si ricorderà che un comunicato uscito in settembre, in più di rendere pubblica la notizia del ritrovamento della microspia, informava del fatto che durante la perquisizione gli sbirri cercavano qualcuno in particolare, di cui avevano una foto che confrontavano con le persone presenti.

Continue reading

Posted in Surveillance device example | Commenti disabilitati su Grenoble (Francia) : Foto della microspia trovata in uno squat